Criminal mouse – gioco dal carcere

mouseCRIMINAL MOUSE, il primo e unico gioco in scatola mai scritto e realizzato in un carcere. Per mettersi, almeno una volta, nei panni dei carcerati e simulare il tortuoso percorso della vita reclusa: dal momento dell’arresto a quello della ritrovata libertà. Nasce nello storico carcere di San Vittore a Milano da un’idea di Emilia Patruno, giornalista e animatrice della redazione di detenuti del sito http://www.ildue.it.

Il gioco è realizzato dai detenuti che collaborano con ildue.it con il contributo del giornale “Terre di mezzo”, che da anni si occupa di temi sociali e carcere. Avvincente e ironico, divertente e capace di far pensare, CRIMINAL MOUSE è anche un’operazione culturale: per vincere i pregiudizi e avvicinare il mondo dei reclusi a quello dei liberi, ovviamente divertendosi. Il gioco è prodotto e distribuito da Faro, una delle storiche aziende italiane del giocattolo, con 60 anni di tradizione e di know how produttivo rigorosamente made in Italy che, con questa iniziativa, si riconferma come vivace protagonista e marchio di riferimento per l’alta qualità e la modernità delle sue proposte di giochi e giocattoli.

CRIMINAL MOUSE ha il valore aggiunto di essere un gioco pieno di “realtà” dove le regole le hanno scritte i protagonisti – i detenuti – che di solito le regole le subiscono: i movimenti delle pedine, i premi e le punizioni, gli imprevisti e le strategie sono ricalcate sulle reali dinamiche che si instaurano in un carcere italiano. In questo modo frustrazioni e furbizie, attese e speranze dei giocatori sono le stesse dei detenuti che anelano alla libertà. Il protagonista del gioco è un simpatico topo galeotto a cui capitano le incredibili e normali peripezie di chi è recluso nelle carceri italiane. Il tabellone pieghevole (formato 64×42) conta 60 caselle colorate. Ciascuna corrisponde ad una diversa situazione che i detenuti vivono quotidianamente: dall’incontro con il cappellano al vitto, dall’ora d’aria all’avvocato.

CRIMINAL MOUSE non è solo questo. Infatti, è un libro-gioco: la scatola è pensata unita al libro omonimo, un diario scritto dai detenuti-autori, in cui raccontano con pagine autobiografiche uniche, tutte le tappe della vita di un recluso.

Costo: 24 € + spese di spedizione

Per averlo scrivete a: emilia@ildue.it

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...